SANT’ANGELO. VINCOLI STRINGENTI PER LA RESIDENZA

Da LA PROVINCIA PAVESE
di Sandro Barberis
D’ora in poi avere la residenza a Sant’Angelo Lomellina non sarà più semplice. Il Comune guidato dal sindaco di centro destra Matteo Grossi (delfino in Lomellina di Alessandro Cattaneo) infatti ieri ha emesso una lunga ordinanza in cui pone vincoli di vario tipo per la concessione della residenza nel piccolo paese tra Robbio e Mortara. Vincoli in particolar modo legati al reddito e all’igiene: secondo l’ordinanza infatti i vigili del paese hanno più volte trovato situazione igeniche al limite. E questo, come si evince dall’ordinanza, secondo il Comune èanche legato all’assenza di un reddito.

«La residenza verrà data a chi ha un minimo di reddito e deve dimostrare di vivere in una casa igienicamente adatta – spiega il sindaco Matteo Grossi – Abbiamo adottato un provvedimento rigido per garantire la sicurezza di tutti i cittadini. Per una corretta convivenza riteniamo infatti indispensabile il rispetto delle più elementari norme igienico-sanitarie. Era un punto del programma elettorale: lo abbiamo voluto rispettare.

I vincoli più stringenti saranno per i cittadini extracomunitari, ma anche i cittadini comunitari dovranno dimostrare di avere le carte in regola per avere la residenza a Sant’Angelo dove è molto sentito il problema immigrazione.