SPORCACCIONE INCASTRATO, IL RUDO VIENE RIPORTATO A CASA… CON MULTA!

Da IL NUOVO LOMELLINO
di VITTORIO TESTA

SANT’ANGELO LOM.

Beccato con le mani nella marmellata. O meglio, con le mani sul cartone tra i cassonetti del Clir. L’occhio impietoso delle telecamere ha immortalato tutto: il vunciòn di turno, sabato scorso, è arrivato in auto nei pressi dei cassonetti dell’immondizia di via Mazzini, si è fermato, ha depositato il suo carico a terra e se ne è andato. “Ormai siamo costretti a combattere quotidianamente una battaglia di civiltà, – commenta il sindaco Matteo Grossi – con la sensazione che, a volte, manchi proprio quel minimo di educazione che consente ad una comunità di vivere civilmente. A Sant’Angelo abbiamo dato il via ad una lotta senza quartiere per tutelare il decoro urbano, ma non è certo facile”.
Il carico abbandonato è stato riportato a casa del vunciòn accompagnato da una multa.