MILLE GIORNI DI AMMINISTRAZIONE: «AZZERATI I DEBITI»

Il bilancio del sindaco Matteo Grossi: «Già realizzati 30 punti su 33 del nostro programma elettorale»
In questi giorni i cittadini riceveranno nella posta una lettera firmata dal primo cittadino.

Da L’INFORMATORE VIGEVANESE
di Ilaria Dainesi

SANT’ANGELO LOM.

 

Dopo i primi mille giorni di amministrazione, il sindaco di Sant’Angelo Lomellina Matteo Grossi – eletto a giugno 2016 con una lista civica “Rimettiamo in moto Sant’Angelo” – traccia il bilancio di quanto fatto finora. «Abbiamo raggiunto – afferma il primo cittadino – la maggior parte degli obiettivi del programma elettorale. Ma ciò che ci rende orgogliosi è che, dopo molti anni, siamo riusciti ad azzerare il disavanzo, e oggi abbiamo a disposizione circa 60mila euro di avanzo che serviranno a fronteggiare ulteriori investimenti a beneficio della comunità.

 

Ci siamo presentati alle elezioni con un impegno preciso: puntare tutto sulla sicurezza e tagliare il più possibile le spese inutili senza eliminare i servizi. Molti dei punti nel programma erano a costo zero, pagati con l’indennità del sindaco, degli assessori e dei consiglieri, senza metter mano nelle tasche dei cittadini: ne abbiamo realizzati 28». Tra questi, figurano l’acquisto di due tv monitor per controllare le telecamere, il taglio del verde in alcune zone del paese, la tinteggiatura del cimitero e dei locali del Municipio, la realizzazione del “Giardino delle Rimembranze”, il “piro-diserbo” per eliminare le erbe infestanti, le luminarie di Natale.

 

«Nel nostro programma elettorale – spiega il sindaco Grossi – avevamo elencato 33 punti. In mille giorni ne abbiamo realizzati 30. Mancano solo tre punti per realizzare tutte le promesse fatte agli elettori. Nel frattempo, però, abbiamo portato a termine altri 79 punti che non erano in programma. La media è di 1 punto ogni 10 giorni. E abbiamo ancora a disposizione 825 giorni alla scadenza del mandato, qualcosa ci inventeremo di sicuro».