RESTA DISOCCUPATO PER LA CRISI, IL COMUNE GLI TROVA UN POSTO DI LAVORO

L’azienda non ha rinnovato il contratto al 51enne di Sant’Angelo
Il sindaco ha trovato una soluzione: da lunedì pulirà le strade

Da LA PROVINCIA PAVESE
di Sandro Barberis



Gli scade il contratto di lavoro in un’azienda. E, vista la pesante situazione economica, un 51enne rimane senza lavoro per il mancato rinnovo contrattuale. Ma un nuovo impiego gliel’ha trovato il municipio del suo paese. Succede a Sant’Angelo Lomellina dove l’amministrazione guidata dal sindaco “centrista” Matteo Grossi ha deciso di aggiungere alla forza lavoro un nuovo operaio. Le sue mansioni saranno la cura del verde e la pulizia di strade ed edifici pubblici.

“Siamo un piccolo centro, sono venuto a conoscenza di questa particolare situazione che ha riguardato un nostro compaesano. E così tramite la cooperativa che ha alcuni appalti comunali, ho fatto presente questo caso ed abbiamo trovato una soluzione” spiega il sindaco del paese, Matteo Grossi. “Abbiamo i conti in ordine, le nostre casse godono di buona salute perciò abbiamo voluto investire in pulizia e decoro urbano.

Da maggio, un nuovo operatore inizierà a lavorare per la nostra comunità e affiancherà l’attuale operatore ecologico – aggiunge il primo cittadino di Sant’Angelo Lomellina -. Saranno due quindi gli operatori che si disiderano i lavori di spiazzamento delle vie pubbliche e del taglio e della cura del verde pubblico nonché dei lavori inerenti al Comune”.

Anche perché di pulizia ce ne sarà bisogno, eccome già nelle prossime settimane. Verrà sanificato, in vista della riapertura, il municipio. Ma ci saranno anche interventi di pulizia straordinaria sulle strade del piccolo centro lomellino. Insomma c’era bisogno di braccia per lavorare, ed il sindaco ha pensato di aiutare così un concittadino che aveva appena perso il lavoro per via dell’emergenza.

“Presto si aprirà, con tutte le precauzioni possibili ma si aprirà quindi ci prepariamo a sanificare i locali pubblici e le strade del paese oltre ad usare guanti e mascherine – aggiunge il sindaco di sant’Angelo -. Non lasceremo la popolazione senza mascherine. Abbiamo già acquistato 1000 mascherine per tutti i santangelesi alcune settimane fa, ne prenderemo altre 1000”.