GROSSI ENTUSIASTA, “ABBIAMO FATTO TUTTO, RESTANO SOLO TRE PUNTI DEL PROGRAMMA”

Da L’INFORMATORE LOMELLINO
Di Vittorio Testa

Mille e non più mille. La paura non è quella della fine del mondo come nell’anno 999, ma il rischio è quello di rimanere con le mani in mano! Dopo mille giorno di governo, la giunta guidata da Matteo Grossi ha realizzato 30 dei 33 punti presenti nel programma elettorale.
Ma il dato più significativo sembra però essere quello meno evidente, almeno a primo impatto, agli occhi dei santangelesi: il bilancio. I conti pubblici, infatti, tornano a sorridere grazie all’autotassazione che i consiglieri di maggioranza si sono imposti: stipendi e gettoni presenza, convogliati in un forziere, hanno permesso di realizzare diversi investimenti senza gravare sul portafoglio del municipio.
“Ciò che ci rende orgogliosi è che dopo molti anni siamo riusciti ad azzerare il disavanzo, oggi abbiamo a disposizione circa 60mila euro di avanzo che serviranno a fronteggiare ulteriori investimenti a beneficio della comunità. – commenta il sindaco Matteo Grossi – Ora ci mancano solo tre punti per completare quanto promesso in campagna elettorale. Inoltre abbiamo realizzato 79 punti che non erano stati presi in considerazione durante la stesura del programma elettorale, arrivando a tenere la media di un punto ogni 10 giorni. Ci restano a disposizione poco più di 800 giorni di governo, – conclude – sono sicuro che qualcosa ci inventeremo!
Nel programma molti erano i punti “a costo zero” pagati con l’indennità del sindaco, assessori e consiglieri: ben 28 realizzazioni non sono pesate sulle tasche dei santangelesi. Tra le principali promesse gratis c’è l’acquisto di due monitor per controllare le telecamere dall’ufficio sicurezza, lo sfalcio del verde in paese, la tinteggiatura del cimitero e dei locali del comune, la realizzazione del giardino delle rimembranze, il pirodiserbo e le luminarie di Natale.
I tre punti da realizzare sono: la revisione del percorso dei pullman con l’installazione di una pensilina, la rete wifi e una nuova area verde attrezzata. Quest’ultimo punto dovrebbe essere realizzato con finanziamenti europei, ma a Bruxelles non hanno ancora aperto il bando.

×
Il nuovo libro di Matteo Grossi!
Disponibile dal 7 dicembre 2020.